© 2018-19 L.U.P.A. | Libera Universit* sulla Persona in Armonia

SAN PIETRO IN VINCOLI ZONA TEATRO | via San Pietro in Vincoli 28, Torino

Tel: +39  3284540371 - + 39 3381728883

Email: info@libunilupa.it

L.U.P.A. è una realtà patrocinata dalla CITTÀ DI TORINO e dalla CIRCOSCRIZIONE 7

GENESI

percorso a cura di Katia Capato - Nuove Cosmogonie Teatro

MARTEDÌ

dal 30 OTTOBRE 2018
al 28 MAGGIO 2019
*Apertura pubblica finale: 2 GIUGNO, ore 19*

MARTEDÌ | dalle 18 alle 21

SALA SCICLUNA

via Renato Martorelli 78, Torino

L'origine di un' azione teatrale.

 

Rivolto ad attori e non,

con propensione al canto, al gioco e alla scoperta.

 

PREMESSE

Così come R.M.Rilke parlava del verso per una poesia mi piace pensare alla azione  per la scena:

 

“Per un solo verso si devono vedere molte città, uomini e cose. Si devono avere ricordi di molte notti d'amore, di grida di partorienti. Anche presso i moribondi si deve essere stati, si deve essere rimasti presso i morti nella camera con la finestra aperta e i rumori che giungono a folate. Ma anche avere ricordi non basta. Quando divengono in noi sangue, sguardo e gesto senza nome, inscindibili da noi, allora, può darsi, si origini la prima parola.”

R.M. RILKE

(Praga 1875 - Valmont sur Territer - Vaud 1926)

Testo da "I Quaderni di Marte Laurids Brigge"

 

Distillare il succo di una intera esistenza o della miriade di attimi vissuti in un verso: un processo esperienziale che genera il primo impulso all’atto creativo!
 
Concepisco così la nascita di una azione teatrale: come il processo fisico, mentale, emozionale di un attore che riesce a passare dall’idea alla scena viva. 
Essa non va rappresentata, deve accadere, deve essere autentica, vibrante, in quanto racchiude il tutto esperito, distillato dal processo creativo. L'attore agisce ed è agito, permette al processo di avvenire e lo conduce affinché possa essere manifesto. 
Il sorgere di un’azione vivente non è mai fortuito; sorge dall’ autentica espressione delle esperienze personali. Queste risorgono, nel percorso Genesi, grazie alla scoperta di porte, passaggi che ci guidano dalla memoria alla vita. 
Una pratica immediata, ma difficile da spiegare a parole, un atto che ognuno di noi è in grado di compiere se attentamente guidato.

 

DESCRIZIONE DEL PERCORSO

1a sessione: ALLENAMENTO

2a sessione: AZIONE

3a sessione: CANTO

 

1. La prima sessione di allenamento fisico prevede l'interazione del gruppo: libero impulso al movimento, danza, gioco, esercizio mirato, volgono ad una più vivida prontezza e ricettività individuale e relazionale, accompagnate dal proprio ritmo interiore o dalla musica.

 

2. La seconda si concentra sul processo del singolo addentrandosi alla scoperta e creazione di un'azione con un inizio, uno sviluppo e una fine, in cui il partecipante sarà guidato a gestirne tutte le fasi: scelta del tema, approfondimento e ricerca, scrittura drammaturgica, messa in azione/rivelazione, intenzione, pratica, canto, musica o sound, abito/i di scena, oggetto/i di scena. Approfondita, abitata nel dettaglio, ma soprattutto vissuta come una esperienza autentica, organica e vitale.

 

3. La terza sessione prevede l'approfondimento corale e individuale dei canti proposti per l'azione.

 

Parte, con questo primo step, GENESI, un percorso di ricerca che, per chi vorrà proseguire, intende protrarsi ed evolvere negli anni seguendo le necessità, l'orientamento, ed il naturale sviluppo del lavoro di gruppo e del singolo.

1/11

Foto di Roberto Cavallo del percorso 2018.2019

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now